maggio 30, 2008

FRIBURGO:IL TEUTONICO BORGO COSMOPOLITA

Posted in IL MONDO DELLE CITTA', MALINCONIE URBANE tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , a 2:00 pm di biaraven

 

 

 

 

Friburgo nasce durante l’epoca medievale, XI secolo, ad opera dei duchi di Zahringen, per poi divenire nel 1120 un importante polo commerciale.

Dopo le distruzioni dell’ultima guerra, il centro storico è stato totalmente e fedelmente  ricostruito e ad oggi il cuore della città palpita attorno a Kaiser-Joseph-strasse: la prima zona pedonale dell’intera Germania, voluta dal partito dei verdi nel 1970.

Non si tratta di una grande città, ma indubbiamente di una piccola cittadina da sogno, rilassante e nel contempo cosmopolita. 

Addentrandosi nella parte est del centro storico, è possibile apprezzare le molteplici strutture architettoniche, tra cui degna di nota è senz’altro la cattedrale di Munster, edificata in calcare rosso tra il XIII e il XIV.

E’ stato interessante scoprire che, la sua completa costruzione durò circa 300 anni e venne definitivamente terminata nel 1513.

E’ considerata una delle migliori costruzioni dell’architettura gotica tedesca e definita addirittura, come una delle più belle cattedrali cristiane al mondo!!

Inoltre, salendo circa 600 piccoli gradini all’interno della torre ottogonale, alta 160 metri circa, uno dei più antichi campanili gotici d’Europa, è possibile ammirare uno splendido panorama delle colline circostanti, una vista davvero mozzafiato.

Non è in ogni caso indispensabile scalare il campanile, per poter conservare un fantastico ricordo di Friburgo!

Infatti, è molto piacevole anche intraprendere una rilassante passeggiata tra i suoi innumerevoli vicoli, pavimentati con ciottoli provenienti dal Reno.

E’ possibile anche rinfrescarsi le mani, durante le caldi giornate d’estate, con l’acqua che scorre al centro delle vie, lungo quasi tutta la città.

Si tratta di micro-canali d’acqua scoperti, che esistono dai tempi antichi e che in passato avevano lo scopo di salvare gli edifici e le case, dai frequenti incendi.

Sono rimasti sino ad oggi, in qualità di marchio identificativo di Friburgo e nondimeno  come ottima fonte di sollievo per la sete dei nostri amici a quattro zampe!

Friburgo esprime solarità ed energia in ogni angolo della sua superficie, sarà anche per questo che diventa spesso meta preferita per ragazzi universitari in erasmus, basti considerare che su 180’000 abitanti, 22’000 sono studenti!

Questa amabile cittadina ai confini tra Svizzera e Francia, oltre ad essere facilmente raggiungibile e profondamente vivibile, potrà soltanto rimanervi nel cuore.

Potrete addentrarvi nel coloratissimo mercato di fiori, frutta e verdura, che si trova in Munsterplatz proprio di fronte alla cattedrale ed acquistare qualche fiore da portare a casa come ricordo, oppure potrete scegliere una bottiglia di vino di quello che producono proprio qui a Friburgo, considerato il più buono del Baden.

Questo variopinto e vivacissimo mercato, gestito esclusivamente da contadini ed artigiani delle zone circostanti, è presente in tutti i giorni della settimana, fatta eccezione per la domenica.

Cosa si può desiderare di più? Un po’ di natura?

Friburgo, è la principale porta d’acceso alla zona meridionale della foresta nera, da qui   potrete addentrarvi nei meandri più oscuri di questa intera regione, alla scoperta di laghi, cascate, boschi…

Una città da respirare fino in fondo, in una regione da percorrere fino alla fine delle proprie forze.

Infatti è anche la posizione strategica a regalare una considerevole dose di fortuna a questa città che, pur continuando a conservare intatto il suo antico ruolo di polo commerciale di riferimento per Francia, Svizzera e Germania, diviene centro nevralgico del turismo sia di stranieri alla ricerca della foresta nera, sia di Tedeschi.

Non mancano neppure le curiosità in questo luogo dalle mille sorprese, ovunque lungo la città è possibile trovare affascinanti memorie storiche, come la casa della Balena, con il suo portale tardo-Gotico, dove soggiornò Erasmo da Rotterdam, oppure la fontana situata  nella piazza del municipio, dedicata a Berthold Schwartz, lo scopritore della polvere da sparo.

Avevo letto da qualche parte che difficilmente Friburgo rimane indifferente a coloro che la incontrano ed infatti sono qui a scrivere di lei e delle sue meraviglie, con l’entusiasmo di un bambino alla scoperta dello splendore, che la natura gli sa regalare.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: